27.02. - 03.03.2018 Weltleitmesse für Rollladen, Tore und Sonnenschutz

Come ottimizzare l‘efficienza energetica e il comfort abitativo

30.01.2017 - 15:00

R+T 2018: la resa delle tende pieghettate

La domanda delle tende pieghettate continua a registrare un andamento positivo - un dato che si rispecchierà anche nei padiglioni della R+T di Stoccarda in programma dal 27 febbraio al 03 marzo 2018. Le tende pieghettate risplendono sia negli immobili residenziali che in quelli commerciali come veri e propri tuttofare: oltre alla loro estetica accattivante, esse permettono di risparmiare energia e moltiplicare il fattore di benessere all’interno degli edifici – inoltre la loro installazione è sempre meno complicata. 

I risparmiatori di energia

Con le tende pieghettate, sfruttare i potenziali di risparmio energetico è in effetti assolutamente possibile. Nei mesi estivi, questi tendaggi riescono a respingere il calore di assorbimento che avanza con i raggi solari davanti alla finestra ancor prima che passi il vetro e riscaldi l’edificio. Così facendo, contribuiscono a ridurre notevolmente l’apporto di calore solare non desiderato e il carico di raffreddamento necessario eventualmente a mantenere la temperatura ambiente a un livello gradevole. A questo proposito l’ift Rosenheim, che ha sviluppato l’Energy Label in collaborazione con il gruppo di lavoro IV Rollladen-Sonnenschutz-Automation dell’ITRS (Associazione industrie tessili tecnici - avvolgibili - protezione contro il sole), fornirà spiegazioni concrete sui vantaggi energetici dei sistemi di protezione solare. Con l’Energy Label, i vecchi partner della R+T di Stoccarda, rappresentati naturalmente anche nel 2018 alla Fiera leader mondiale per avvolgibili, porte/portoni e sistemi di protezione solare, hanno creato un parametro unitario per valutare gli effetti di isolamento da caldo e freddo di varie tende in combinazione con la finestra. Inoltre vi è la possibilità di essere classificati in una delle sette categorie di efficienza energetica e ricevere una certificazione che attesti i potenziali di risparmio energetico forniti dalle soluzioni di protezione solare scelte. Le tende pieghettate servono anche a ridurre l’uso della luce artificiale e pertanto a diminuire l’impiego di energia, visto che è possibile dirigere in modo ottimale e mirato la luce del sole. 

Il fattore benessere

L’azione positiva della luce naturale sull’utente di un edificio è abbastanza nota. Le tende pieghettate permettono di sfruttare al massimo la luce del sole, nonostante sia possibile garantire un sistema di mascheramento e protezione da esso – cosa che numerosi espositori della R+T 2018 di Stoccarda mostreranno ampiamente con i loro frangisole per uso interno ed esterno. Farà così la Warema, ad esempio, con le sue nuove tende pieghettate: ”Il nostro prodotto ProVision riunisce i vantaggi offerti dalle tende pieghettate, ossia la protezione da calore, sole e luce, garantendo una vista ottimale”, riferisce Bernd Riedmann, direttore generale del settore product management & marketing. La particolarità di questo articolo sta nella speciale inclinazione delle lamelle che può essere cambiata correntemente sull’intera altezza della tenda. “Basta orientarsi all’angolo di campo visivo, così da aver sempre una vista ottimale verso l’esterno attraverso le lamelle, dall’alto al basso. La necessaria schermatura della vista dall’esterno e quindi la protezione della sfera privata all’interno subiscono inoltre un miglioramento, diventando quasi fattori naturali”, afferma Bernd Riedmann. Infatti, il prodotto consente di preservare sia un’atmosfera piacevole dell’ambiente sia una luminosità gradevole e una buona vista verso l’esterno.

Anche la ditta Roma ha ottimizzato ulteriormente i vantaggi delle sue tende pieghettate. Così, la progettazione della nuova e pratica lamella CDL sarà unita in futuro all’uso di un meccanismo di inversione completamente nuovo e appositamente concepito per questo scopo. Il dispositivo elimina in modo rapido e professionale la manovra diagonale come pure il semplice cambio di corda, che può essere effettuato con poche mosse senza smontare la tenda. “Grazie alla punzonatura eccentrica delle lamelle e alla loro grande capacità di sovrapposizione, una volta chiuse esse producono l’effetto di un’immagine ferma, piatta, simile a quella di un avvolgibile. Questo design piatto si adatta perfettamente al linguaggio architettonico odierno, fornendo un comfort elevato”, spiega il product manager della Roma, Thomas Heintz. Grazie al design di prodotto e alle punzonature nascoste, le lamelle chiuse impediscono la penetrazione diretta della luce su tutta la superficie. Le guide, sviluppate in modo specifico, non consentono che in questo punto entri luce diretta, cosa che aumenta il comfort abitativo.

Varietà e semplicità

Esistono sistemi capaci di ombreggiare secondo la posizione della superficie e soddisfare le richieste relativamente a tendaggio, elementi guida, fissaggio ecc. Fortunatamente il perfezionamento tecnico dei prodotti tiene anche sempre conto della facilità d’uso. A questo proposito, la Alukon, ad esempio, offre un nuovo sistema di tende pieghettate attinente il portfolio di prodotto dell’impresa. “Il RAFF-E, da noi sviluppato, si distingue soprattutto per la sua facilità di montaggio e le sue grandi dimensioni”, racconta il direttore generale Klaus Braun. Il cassonetto, adatto in modo specifico alle tende pieghettate, è stato concepito appositamente per soddisfare i requisiti della tenda. Ai commercianti e ai trasformatori offre una soluzione di prodotto adatta all’uso personalizzato delle tende pieghettate. Anche per quanto riguarda i lavori di manutenzione necessari, abbiamo pensato a tutto: anziché un vano stretto nella parte inferiore del cassonetto abbiamo integrato uno sportello d’ispezione. Pertanto, alla R+T 2018 le tende pieghettate continueranno sicuramente a mettere in mostra il loro lato migliore, da qualsiasi punto di vista.

La R+T

Da oltre 50 anni le aziende della R+T – Fiera leader mondiale per avvolgibili, porte/portoni e sistemi di protezione solare – presentano le loro innovazioni e illustrano soluzioni attinenti gli argomenti centrali del settore. Sia durante la manifestazione che ai numerosi eventi serali, la R+T offre la possibilità di realizzare scambi con i colleghi, proponendosi come piattaforma ideale per condurre colloqui tecnici.

I numerosi forum e gli eventi per la creazione di reti consentono di allacciare contatti e raccogliere nuovi stimoli per le attività quotidiane. Quale fiera leader mondiale, la R+T rappresenta sia un punto d’incontro che un barometro di tendenza oltre a essere una piattaforma per le innovazioni.

Con l‘Associazione federale avvolgibili e protezione contro il sole (BVRS), l‘Associazione di categoria porte/portoni in seno all’Unione federale dei fabbricanti di porte/portoni (BVT) e l’Associazione industrie tessili tecnici - avvolgibili - protezione contro il sole (ITRS), la R+T è affiancata da partner importanti che garantiscono l’orientamento del mercato. La R+T coinvolge numerose associazioni e istituzioni, quali la ES-SO European Solar Shading Organisation e la ift Rosenheim, che contribuiscono a realizzare attivamente il programma collaterale.

Nel 2015, a Stoccarda si sono presentati 888 espositori (2012: 816) provenienti da ogni parte del mondo. Oltre alla presenza di importanti paesi espositori, fra i quali Italia, Francia e Paesi Bassi, nel 2015 la R+T ha registrato un aumento del numero dei paesi non ancora rappresentati a questa fiera, come l’Irlanda, la Lettonia, la Malesia, gli Emirati arabi uniti e la Romania. Anche i 59.057 visitatori sono arrivati da ogni parte del mondo, in particolare da 131 paesi. Complessivamente, il 54 percento dei visitatori era di provenienza straniera e il 79 percento di esso è arrivato dall’Europa. In media i visitatori si sono presi due giorni per scoprire in dettaglio le innovazioni e i trend della R+T. 

zurück zur Übersicht