Intergastra 2018: nuove strutture, nuove possibilità

21.02.2017 - 16:00

Il punto d’incontro della gastronomia e dell‘hotellerie cresce su 115.000 m² / Presentata la nuova pianificazione / I campi tematici si fondono in un connubio sempre più stretto

Manca ancora un anno al momento in cui, dal 3 al 7 febbraio 2018, la Intergastra aprirà i suoi battenti –  ma la fiera, considerata una delle più importanti per la gastronomia e l’hotellerie in Europa, si preannuncia già. A parecchi mesi dall’evento, numerosi espositori hanno già prenotato il loro stand. Grazie all’ampliamento dell’area fieristica di Stoccarda, la crescita del punto d’incontro di settore potrà proseguire anche nel 2018. Per la prima volta, la fiera per i ristoratori di tutta Europa presenterà le novità di prodotto e i trend per i settori della ristorazione su ben 115.000 metri quadrati. “La Intergastra sarà la prima fiera a occupare l’intera area, incluso il padiglione Paul Horn (padiglione 10)”, conferma Ulrich Kromer, portavoce della direzione aziendale della Messe Stuttgart.

“Con ciò si spalancano nuove possibilità sia per la Intergastra che per i suoi espositori. Il considerevole ingrandimento dell’area comporterà una nuova definizione tematica dei padiglioni, capace di offrire agli espositori e ai visitatori una panoramica ancora migliore dei settori.”

Anche i promotori della manifestazione forniscono il loro sostegno alle nuove strutture. “La Intergastra cresce – e crescita significa cambiamento“, constata Fritz Engelhardt, presidente dell’Associazione alberghi e ristoranti del Baden-Württemberg. “La nuova disposizione dei settori tematici, calcolata d’ora in avanti in dieci padiglioni fieristici, significa per quasi tutti gli espositori un cambiamento di sede all’interno della fiera – anche per il nostro stand della DEHOGA. Per le ditte non è certamente una cosa semplice, ma sono sicuro che la decisione di raggruppare in modo ragionevole le tematiche espositive si rivelerà corretta e lungimirante e permetterà sia ai visitatori della fiera che agli espositori di trarne profitto.” Anche l’associazione regionale dei pasticcieri si rallegra del nuovo padiglione. “Ci consente di soddisfare le crescenti esigenze dei settori del caffè e del gelato artigianale”, afferma Klaus Vollmer, capo della Corporazione regionale dei pasticcieri del Baden-Württemberg. “In breve: la Intergastra e la Gelatissimo sono un must per tutti i pasticcieri e i gelatieri.“

“Un buon connubio non può che migliorare”

Con l’aggiunta del padiglione Paul Horn, il nuovo programma previsto per la Intergastra 2018 ha come obiettivo quello di conservare la pianificazione tematica, essendo proprio quest’ultimo il tratto distintivo del punto d’incontro di settore rispetto ad altre manifestazioni. “Anche per il 2018 varrà il principio consolidato, secondo cui gli espositori sono raggruppati per tema e suddivisi coerentemente per padiglione”, conferma Markus Tischberger, direttore di progetto della Intergastra. “Per i campi tematici in crescita, abbiamo pertanto previsto nuovi padiglioni – qui, la grande richiesta ci ha fatto carico di alcune decisioni.” Per l’edizione 2018 della Intergastra e anche per quelle a seguire, il settore tematico “Tecniche per la cucina & cibo” si presenterà ai padiglioni 5, 3 e al Forum L-Bank (padiglione 1), disponendo di un’area maggiore rispetto al passato. Il secondo settore tradizionale della Intergastra - “Hotel & ambiente“ - si ritroverà invece con quello dei “Servizi” al padiglione 4 Oskar Lapp (padiglione 6) e al padiglione 7. Anche qui le tematiche affini saranno raggruppate per abbreviare i tragitti durante la visita della fiera. Il padiglione 9 ospiterà l’intera gamma delle bevande. Nel nuovo padiglione Paul Horn (padiglione 10) e nel padiglione Alfred Kärcher (padiglione 8) la tematica “Gelato & caffè“ otterrà maggior spazio da poter dedicare alle novità del mercato della ristorazione fuori casa, un segmento attualmente in crescita. Con questa nuova pianificazione, la Messe Stuttgart e i suoi partner sono certi di essere ben collocati anche nei prossimi anni e di poter presentare al meglio la vasta offerta della ristorazione agli operatori internazionali. Anche gli espositori riconoscono le possibilità offerte – infatti, molte imprese si sono già iscritte alla Intergastra 2018 e alcuni leader di mercato hanno anche ingrandito l’area del loro stand. 

 

La Intergastra:

Tutto il mondo dell’ospitalità – questa la sfida della Intergastra, una della fiere europee più importanti per la gastronomia, l’hotellerie e la ristorazione impegnata. Nel 2018, l’ampia offerta sarà collocata su un’area di ben 115.000 metri quadrati; gli organizzatori si aspettano circa 100.000 visitatori e 1.400 espositori. La crescita continua di questa manifestazione soddisfa importanti richieste, raccogliendo regolarmente ottimi giudizi da parte delle ditte espositrici e degli operatori. Tecniche per la cucina e cibo, hotel e ambiente, servizi, gelati di produzione artigianale, bevande e caffè – questi gli argomenti, relativamente ai quali gli operatori nazionali e stranieri raccolgono informazioni con lo sguardo sempre rivolto oltre gli schemi tradizionali. Il cuore gastronomico della Germania pulsa nel sud ovest del paese e la Intergastra, che si svolge all’inizio dell’anno, propone innovazioni, trend e numerose possibilità per realizzare scambi fra esperti. 

Ulteriori informazioni, testi e foto stampa su www.intergastra.de

www.facebook.com/intergastra

www.twitter.com/intergastra

 

 

Didascalia dell‘immagine:

IG18_PM05_Pianta dell’area fieristica

 

zurück zur Übersicht